La storia

Questo magico posto è ricco di storie da raccontare, già dagli antichi Etruschi si possono ripercorrere le orme, poi i Romani ed ancora il terribile evento della Seconda Guerra Mondiale che ha lasciato segni e vittime. Ma la natura si sa, cura ogni ferita, e là dove vi sono state battaglie, ora il verde del bosco conserva e trasforma ricordi, in antichi passi per meditare…

La storia si respira in questi luoghi antichi, dove borghi e strade hanno da raccontare. La Flaminia Militare ne è l’esempio. Scoperta dal desiderio di due giovani che hanno dedicato la vita a questa loro convinzione, che da qui passava l’antica strada romana che metteva in comunicazione Bologna e Arezzo. Fu così che Cesare Agostini e Franco Santi iniziarono l’avventura (vai al sito dedicato)

Nel parco della Casa delle Guardie si commemorano ogni anno due Partigiani, Dino Zenzocchi e Paolo Pasqui, uccisi in loco il 9 settembre 1944.

I due giovani renitenti, Paolo Pasqui e Dino Zenzocchi, nascosti nel borgo di Cà Santoni, nei pressi di Pian del Voglio, vengono catturati dalla Guardia Nazionale Repubblicana . Il 29 luglio due militi della GNR di Pian del Voglio, Primo e Osvaldo Balestri, sospettati di aver denunciato i due giovani, saranno giustiziati dai partigiani della Brigata Stella Rossa. (leggi tutto il post)

In tutto il territorio, poi, si trovano antichi borghi medievali, ricchi di storia scritta nei muri delle case, delle chiese, delle strade. Percorsi unici che è impossibile dimenticare, attraverso la vetusta bellezza di un tempo reso immobile alla vista. Qualto, Borgo Musolesi, Zaccanesca, Le Serrucce di Ripoli….